Philip Watch si fa cupido

4 febbraio 2011

Orologi per tutte le occasioni, ideali per un’occasione speciale. per la festa degli innamorati Philip Watch si fa cupido e lancia sette nuovissimi modelli da uomo.


San Valentino si avvicina e il più antico brand di orologi svizzeri in Italia presenta sette new entry che arricchiscono le linee storiche Caribbean e Liberty. Grintoso, sportivo ma sempre raffinato ed elegante: questo è l’uomo al quale Philip Watch si è ispirato per la creazione dei nuovi modelli, tra i quali poter scegliere per il regalo di San Valentino perfetto per i lui.


Ad integrare la collezione Caribbean quattro nuovissimi orologi: due all’insegna dell’innovazione tecnologica e due con un forte legame con la tradizione. Vengono infatti presentati due modelli Caribbean con movimento automatico o GMT e due referenze che riprendono alcune caratteristiche vintage del modello storico come il logo originale a forma di pesce o il tradizionale quadrante color arancio.


I “nuovi arrivati” si rivelano perfetti per gli sportivi e gli appassionati di immersione, data la resistenza all’acqua fino a 100 metri di profondità e il cinturino in acciaio o poliuretano.


La linea Liberty, invece, si arricchisce di tre nuovi pezzi sempre eleganti e raffinati ma con la novità del cronografo al quarzo 1/10 di secondo; particolare il modello con quadrante color cioccolato e finiture in oro rosa, specchio di una personalità desiderosa di distinguersi per sobrietà e cura dei dettagli. L’anima classica di questa collezione è riscontrabile in tutti i modelli, due dei quali con cinturino in pelle naturale e tutti caratterizzati da linee pulite ed essenzialità.


Lo scorso anno è stato per noi un anno importantissimo per la collaborazione con Matteo Marzotto e la charity partnership con la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus (FFC) – afferma Massimo Carraro, Ad del Gruppo Morellato & Sector – Il lancio dei nuovi modelli per San Valentino è solo lo start up delle numerose novità e iniziative che caratterizzeranno il 2011 di Philip Watch.