Marmomacc 2014: già sold out l’appuntamento con la pietra naturale

08 agosto 2014

Oltre 1.400 espositori confermati da 56 nazioni, con new entry da Malta, Messico, Thailandia, Ucraina, Zimbabwe e un intero quartiere fieristico che ha già fatto registrare il tutto esaurito, con 75mila metri quadrati netti di spazi commerciali e aree riservate agli special show: a meno di due mesi dal via della sua 49ª edizione, Marmomacc 2014 scalda i motori.

La più importante manifestazione internazionale per la filiera della pietra naturale, in programma a Veronafiere dal 24 al 27 settembre prossimi, è pronta a diventare per quattro giorni il punto di incontro mondiale per tutti gli operatori del settore marmo-lapideo (www.marmomacc.com).

Un comparto che, solo in Italia, conta 3.340 imprese, 33.700 addetti e un fatturato di 3,9 miliardi di euro nel 2013 (fonte Confindustria Marmomacchine) e a Marmomacc è rappresentato nel modo più completo: dal blocco grezzo al prodotto lavorato, dalle macchine e attrezzature per marmi e graniti fino ai corsi di formazione e alla didattica per gli architetti.

Da quest’anno, inoltre, è ancora più stretto il legame con il mondo del design. La rassegna, infatti, si svolge per la prima volta insieme ad Abitare Il Tempo (www.abitareiltempo.it), il salone dedicato a contract, finiture d’interno e arredi che integra e amplia l’offerta di Marmomacc.

Come ogni anno, resta centrale l’attenzione alla domanda estera, fondamentale per valorizzare marmi lavorati e tecnologie made in Italy che nel 2013, hanno esportato il 71,5% della produzione, con un saldo commerciale di 2,4 miliardi di euro. Nella top ten dei principali mercati di interesse segnalati dagli espositori italiani di Marmomacc, gli Stati Uniti si confermano in testa, seguiti da Russia, Cina, Italia, Brasile, Germania, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, India e Turchia.

Per questo Veronafiere, attraverso la propria rete di delegati esteri e in collaborazione con Confindustria Marmomacchine e ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ha lavorato per portare a Marmomacc buyer qualificati e selezionati del settore lapideo e del contract, con l’obiettivo di coinvolgerli in programmi di formazione, appuntamenti B2B con aziende espositrici e incontri con le collettive estere.