Cremona: le Fiere Zootecniche Internazionali

27/10/2016

Martedì 25 ottobre, a Milano, presso Palazzo Pirelli della Regione Lombardia, presenti Gianni Fava, Assessore regionale all'agricoltura, e Mauro Parolini, Assessore regionale allo Sviluppo Economico, sono state presentate le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, che si svolgono fino al 29 ottobre e che sono il posto giusto per incontrare i protagonisti del modello agro-zootecnico italiano.

CremonaFiere si è affermata da anni come il principale polo espositivo e commerciale in campo agro-zootecnico grazie alle Fiere Zootecniche Internazionali, il più importante appuntamento italiano per il settore e uno dei primi tre a livello mondiale recentemente riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico come “ambasciatore” del Made in Italy nel mondo.

Questi i numeri delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona: 850 marchi internazionali presenti in esposizione, oltre 60mila visitatori, di cui quasi 4mila provenienti dall'estero, un programma di eventi con più di 70 appuntamenti e 250 relatori specializzati e 20 delegazioni ufficiali di operatori esteri provenienti da 16 Paesi.

Per l'edizione 2016 è già stata confermata la presenza di numerose delegazioni in rappresentanza di Paesi dell'Europa del Nord e Centrale (Svezia e Germania, e poi Polonia, Ucraina, Romania e Bulgaria) e di Paesi ex sovietici quali l'Azerbaijan, il Kazakhstan e l'Uzbekistan, ma anche del Nord Africa (Marocco e Tunisia) e ancora di Iran e Argentina.

La Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona si articolano in quattro specifici ambiti:

71^ Fiera Internazionale del Bovino da Latte - L’unica Manifestazione fieristica in Italia specializzata sulla zootecnia da latte, e uno delle più importanti al mondo per il settore. Oltre all’esposizione dei migliori marchi internazionali di attrezzature e servizi per la zootecnia da latte e l’agricoltura, ospita ogni anno la Mostra Nazionale di Razza Frisona, che vede la partecipazione di oltre 400 campionesse di razza.

20^ Rassegna Suinicola di Cremona - Il solo Salone della suinicoltura italiana, nella zona che presenta la più alta concentrazione di grandi allevamenti e di industrie per la trasformazione. Uno strumento di lavoro utile ed efficace per gli allevatori italiani, soprattutto in un momento difficile come quello che ancora affligge il settore.

6^ Expocasearia - Un Salone in continua crescita, grazie alle sempre maggiori opportunità offerte dalla trasformazione del latte in azienda. Focalizzata sulle attrezzature e i sistemi di produzione e commercializzazione dei derivati del latte (formaggi, ma anche gelati), Expocasearia è uno strumento indispensabile per chi vuole sfruttare questa nuova opportunità di reddito per le aziende.

4^ International Poultry Forum - Un appuntamento dedicato all’avicoltura con i maggiori specialisti internazionali per confrontarsi sulle novità tecniche, veterinarie, e di mercato. Un evento che sta acquisendo un’importanza sempre maggiore all’interno delle Fiere Zootecniche, anche dal punto di vista espositivo.

Le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona sono riconosciute come la vetrina più qualificata per la presentazione del modello produttivo italiano in ambito agro-zootecnico, che aggrega una articolata e complessa rete professionale ed economica che mette in collegamento agricoltura, allevamento e alimentazione. Il modello è il risultato di un lavoro sinergico di stampo sia artigianale sia industriale: l'intera filiera, infatti, poggia le sue basi su una consolidata tradizione di 'saper fare' che si rinnova costantemente attraverso la ricerca tecnologica e scientifica.

All'interno degli spazi fieristici vengono riservati spazi-focus a tre specifiche tematiche (innovazioni lattiero-casearie, agro-zootecnia biologica, novità in ambito tecnologico) per uno sguardo approfondito sulle nuove frontiere dell'agro-zootecnia:

MILK VILLAGE - Presente per il secondo anno consecutivo alle Fiere Zootecniche, è un’area speciale focalizzata sulle innovazioni tecniche e tecnologiche nel settore lattiero-caseario: nuovi spunti proposti agli operatori professionali per sviluppare nuovi business. Il Milk Village ospita uno spazio espositivo dove è possibile scoprire i sistemi e le soluzioni più innovative della filiera del latte con un programma di workshop e dimostrazioni pratiche sui temi più attuali del settore realizzati grazie al contributo scientifico delle più qualificate associazioni, istituzioni e centri di ricerca.

BIO VILLAGE - Oggi, in un momento complesso per l’agricoltura e la zootecnia, che non vede riconosciuto dal punto di vista economico il grande lavoro delle aziende e la qualità del modello produttivo italiano, la conversione al biologico rappresenta una interessante opportunità. Il Bio Village, novità delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona 2016, ospiterà spazi in cui gli espositori delle Fiere Zootecniche potranno presentare particolari soluzioni e sistemi per l’agricoltura e l’allevamento bio, e un’area workshop in cui approfondire i temi più attuali del settore. I workshop saranno realizzati in collaborazione con le più qualificate istituzioni e i migliori centri di ricerca.

TECHNO VILLAGE - Questa nuova area allestita all’interno delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona è un'area pensata per rispondere all’esigenza delle aziende espositrici di presentare nel migliore dei modo le loro novità e per proporre ai visitatori, riunite in un’unica sede, le novità tecniche e le soluzioni più innovative ed efficienti nel campo dell’agricoltura e della zootecnia.

Durante le giornate di manifestazione, tra gli eventi in programma, segnaliamo gli Stati Generali della Suinicoltura: uno dei momenti centrali delle Fiere Zootecniche, nel cui ambito verrà ufficialmente presentata la “Carta di Cremona”, documento ispirato da CremonaFiere per la salvaguardia della sicurezza alimentare dei cittadini, del benessere degli animali, dell'ambiente e a difesa del modello produttivo agricolo, zootecnico e agroindustriale italiano.

Info, programma completo della manifestazione: www.bovinodalatte.it