Eset: la top 5 dei malware in Italia

10/08/2017

Secondo la telemetria Live Grid di ESET, nell’ultimo mese, Submelius ha minacciato il 31,97% degli utenti italiani, posizionandosi al vertice della top 5 dei malware più diffusi in Italia a luglio 2017.

Submelius, veicolato attraverso Google Chrome, colpisce specialmente i siti famosi per la visione di film online: l’utente visualizza sul browser le classiche finestre con l’annuncio è stato rilevato un virus o guadagna soldi lavorando da casa". Il browser, però, non reindirizza ad un'altra pagina con un annuncio pubblicitario, ma ad un sito web che chiede, a sua volta, di passare ad un altro indirizzo, finché l’utente non clicca su "Accetta", indirizzando, così, il browser verso il download di un’estensione dallo store di Google Chrome.

I ricercatori di ESET ricordano che l’utente, colpito da Submelius e che ha installato una delle estensioni dannose di Chrome sul browser, deve rimuoverla, il più presto possibile, digitando "chrome: // extensions" nella barra del browser, eliminando, a questo punto, le estensioni sospette. Inoltre è’ necessario analizzare il computer o il dispositivo infetto utilizzando una soluzione di sicurezza affidabile, per escludere la possibilità di scaricare qualsiasi altro tipo di minaccia.

Secondo la telemetria Live Grid di ESET, al secondo posto della classifica, con il 6% delle minacce di luglio 2017 in Italia, troviamo ScriptAttachment, un temibile JavaScript distribuito come allegato email che, una volta aperto, scarica e installa differenti varianti di malware, la maggior parte dei quali costituiti da cripto- ransomware.

La Top 5 dei malware in Italia si basa su Live Grid, l’esclusiva tecnologia Cloud di ESET che identifica, mensilmente, le minacce informatiche globali per numero di rilevazioni.