Milano: Mad Mood 17 alla Fashion Week

23/09/2017

Ieri, venerdì 22 settembre, nel Palazzo Giureconsulti, in Piazza Mercanti 2, a Milano, è iniziata la tre giorni di Mad Mood, il format salentino di promozione territoriale, che, durante la settimana della moda milanese, valorizza le eccellenze pugliesi nei settori fashion/design e food.

Quest’anno l’identità pugliese del format è rafforzata dall’accordo di cobranding stipulato con Pugliapromozione, l’agenzia regionale per il Turismo.

Con Mad Mood abbiamo scelto di portare la Puglia all'interno di una delle principali vetrine mondiali dedicate alla moda, la Milano Fashion Week. - ha detto Loredana Capone, assessore all'industria turistica e culturale della Regione Puglia - La settimana della moda milanese, che fa parte delle ‘Big Four’, ossia delle quattro città più importanti della moda mondiale insieme a New York, Londra e Parigi, ospita ogni anno migliaia di persone, fra operatori, giornalisti, professionisti del settore, e organizza più di 170 sfilate e presentazioni. Abbiamo ritenuto che questo scenario, affascinante e di assoluta genialità, fosse il palcoscenico ideale per presentare al mondo la Puglia, i suoi talenti, la sua enorme creatività. Così come accade a Monaco in questi giorni, abbiamo scelto di promuovere il brand Puglia non solo attraverso le sue bellezze paesaggistiche, ma anche e soprattutto attraverso i suoi talenti e le sue eccellenze, in tutti gli ambiti e i settori.

La Puglia - ha spiegato Marianna Miceli, fondatrice di Mad Mood (nella foto) - è tendenza, è creatività, è innovazione, è stile. In poche parole, è moda, anche nei settori che sembrano lontani anni luce dalle passerelle e dai riflettori. Accostare moda e food è sembrato dapprima un esperimento ardito, ma in realtà, essendo, tra l’altro, i due settori più rappresentativi dell’Italia nel mondo, il binomio si è rivelato vincente. E così anche per la seconda edizione, punteremo su collezioni ispirate al vino di Puglia, tessiture artigianali realizzate su un antico telaio di legno di ulivo, sfilate e degustazioni di prodotti pugliesi di qualità. Insomma, a Milano, irromperà il Puglia Lifestyle.

La tre giorni a Milano prevede sfilate di fashion designers emergenti non solo nazionali ma anche internazionali, un concorso di moda sul tema L’Acqua, energia vitale, dedicato ai più giovani, nonché workshop e degustazioni di prodotti pugliesi di qualità.

9 giovani designer, provenienti dallo storico brand dell’Istituto Cordella, che nasce da una sartoria a Lecce nel 1783 e oggi riscuote successi e riconoscimenti in tutto il mondo, presentano a Milano una intera collezione ispirata alle ceramiche di Grottaglie, in Puglia; Fedra Couture di Federica D’Andria, già protagonista della prima edizione di Mad Mood e vincitrice del Premio Serbia Fashion Week, concorso destinato a giovani designer nazionali ed internazionali, presenta una collezione ispirata al vino di Puglia; e Ljo’Design di Annalisa Surace, eccellenza della produzione tessile salentina, a Mad Mood porta una collezione di design realizzata attraverso la tessitura artigianale su un antico telaio in legno di ulivo. Architetto laureato in Design a Milano, Annalisa Surace, grazie all’innovatività della sua proposta e la sua attenzione all’ecosostenibilità dei tessuti, nonché alla linea originale dei suoi abiti, è al centro dell’attenzione degli esperti del settore su tutto il territorio nazionale.

Accanto ai designer nostrani, sfilano sulle passerelle di Mad Mood, tanti designer internazionali, provenienti dalle Fashion Week di tutto il mondo, tra cui Balkan Fashion Week (Ungheria), Feerick Fashion Week (Romania), LVIV Fashion Week (Ucraina), Serbia Fashion Week (Serbia), Eurasian Fashion Week (Cina), Asia Fashion Week (India).

La forza di Mad Mood - ha continuato Marianna Miceli - sta anche nella sua capacità di intercettare e consolidare partnership internazionali importanti, che diventano ambasciatrici dell'offerta territoriale e turistica pugliese in giro per il mondo. Oltre che a Parigi, New York e in tutta l’Europa dell’Est, Mad Mood ha partecipato di recente all’Eurasian Fashion Week, in Cina, dove ha portato la sua identità pugliese, evidenziandone i punti di forza, anche in ambito turistico. È questo poi il vero senso del brand Mad Mood, un mood mediterraneo da valorizzare fuori dai confini regionali e nel mondo.

Il talent, che si svolgerà sabato 23 settembre, vedrà la partecipazione di 19 giovani designer da tutto il mondo. Il vincitore potrà effettuare uno stage presso Canepa SPA, leader mondiale nella tessitura serica di fascia alta a cui affianca la produzione di tessuti pregiati di altre fibre naturali, che è partner di Mad Mood anche per il secondo anno, dopo l’esperienza fruttuosa della prima edizione.

Siamo molto lieti, come azienda - ha affermato Mauro Caldara, advisor finanziario di Canepa SPA nonché amministratore unico di “Tessitura del Salento - di affiancare ancora una volta Mad Mood, che riteniamo essere un progetto di grande valore. Lo scorso anno gli abbiamo dato fiducia e quest’anno gliela riconfermiamo senza alcuna esitazione, anche in virtù dei risultati ottenuti. Il vincitore assoluto della prima edizione di Mad Mood ha intrapreso una collaborazione professionale con la nostra azienda, che ha riconosciuto in lui la creatività, il talento e la passione necessari per affrontare con successo questo lavoro. Mad Mood è anche un’occasione per riconfermare l’impegno del gruppo Canepa sul territorio della Regione Puglia attraverso la presenza del sito produttivo di Melpignano e la proficua collaborazione pluriennale con le istituzioni e in particolare con la Regione.