Torre in Festa… e si accende la primavera

20/04/2018

Domenica 22 aprile, dalle 9 alle 18, a Torre d’Isola (Pv), torna Torre in Festa, la manifestazione, organizzata dal Comune e dall’Agenzia Reclam, che prevede anche passeggiate lungo il Ticino per godersi il primo, vero sole di primavera.

Tra i protagonisti ci sarà anche il MEC-Mercatino Enogastronomico della Certosa: dalle 9 il cortile di Villa Botta Andorno, sede del Comune di Torre d’Isola, si animerà delle bancarelle del farmers’ market con il meglio del meglio della produzione agricola del Pavese, dell’Oltrepo, della Lomellina e del vicino Monferrato. Formaggi, salumi, offelle, vino, riso, confetture, pane, farine, miele, tentazioni di cioccolato come i cuneesi al rum. Special guest, la pasticceria siciliana con pasta di mandorle e cannoli freschi. Dall’isola del sole anche frutta e verdura, olio e olive. Il tutto dal produttore al consumatore secondo la filosofia del MEC-Mercatino Enogastronomico della Certosa. Dalle 12,30, poi, ci sarà la grande risottata e per tutto l’arco della giornata saranno offerte dalle associazioni di Torre d’Isola e dal MEC altre prelibatezze.

Torre d'Isola sarà anche una delle tappe di Pop al Top alla scoperta di luoghi d'arte e di prodotti tipici della Provincia di Pavia. il percorso partirà proprio da Torre d'Isola, alle ore 17.30 con la visita a Villa Botta Adorno e degustazione di riso e vino presso la Locanda della Contea alle ore 19.00. L'iniziativa, organizzata dalla Cooperativa Progetti di Pavia, ha il patrocinio gratuito del Comune e rientra nel progetto più ampio di valorizzazione del territorio promosso e sostenuto da Regione Lombardia.

Villa Botta Andorno, con il cascinale annesso, è stata per lungo tempo l'unico edificio abitato di Torre d'Isola intorno al quale è sorto il borgo ad una quarantina di chilometri da Milano. Costruita nel secolo XVIII dai marchesi Botta Adorno, fu in seguito dimora di altre famiglie nobili: i Cusani Visconti, i Litta Modignani, sino ai Morelli di Popolo. Il corpo principale della costruzione si apre verso la piazza del paese in un maestoso ed elegante cortile d'onore e si affaccia verso sud su uno splendido parco, degradante verso il fiume. Verso ovest, si passa poi alla grande corte agricola. Stupendo esemplare di architettura settecentesca, fu al centro di molti eventi storici e come ogni villa che si rispetti è dimora di un fantasma… sarà compito delle guide condurre il pubblico alla scoperta della storia e dei misteri della villa settecentesca.

Dalle 9 alle 18, come è ormai consuetudine, ci saranno anche le bancarelle del fatto a mano e il mercatino dell’usato di Svuota la cantina! (prenotazione obbligatoria al 333-7679621).

In caso di maltempo, la manifestazione si terrà comunque.