AFRON oncologia per l’Africa: otto anni di impegno umanitario

18/06/2018

Lo scorso 30 maggio AFRON - oncologia per l’Africa ONLUS - ha festeggiato i suoi otto anni di attività con una cena di beneficenza presso il ristorante Sahara di Roma. Un lungo ed intenso periodo di impegno rivolto alle donne e ai bambini che in Africa vengono colpiti da patologie oncologiche. L’incontro è stata l’occasione per raccogliere fondi da destinare ai propri progetti, grazie all’adesione all’evento di 95 persone.

La cena ha visto anche la partecipazione di S. E. Elizabeth Paula Napeyok, ambasciatrice in Italia della Repubblica di Uganda, che nel suo discoro ha voluto ringraziare AFRON per il lavoro fatto, auspicando una collaborazione che possa proseguire nel tempo continuando a portare gli ottimi risultati fin qui raggiunti. Nel corso delle sue attività infatti AFRON è riuscita a conquistare la fiducia di istituzioni italiane e internazionali, oltre che di partner locali del mondo cattolico e non, con i quali porta avanti senza sosta, la propria attività.

Durante la festa sono stati presentati i risultati raggiunti grazie all’impegno dei volontari di AFRON che hanno permesso di: sensibilizzare 600.000 persone, effettuare 15.587 screening ginecologici e senologici, coinvolgere 34 medici volontari per formare staff medici e infermieri locali e di aiutare un medico ugandese a raggiungere la specializzazione in ginecologica e ostetricia. AFRON ha inoltre contribuito a introdurre le cure chemioterapiche presso il Nsambya Hospital di Kampala e alla realizzazione della Family House per ospitare le donne affette da cancro durante i trattamenti.

Prima del taglio della torta è stato presentato anche il prossimo progetto che si svolgerà dal 14 al 27 giugno e vedrà il personale di AFRON impegnato nell’ambito del programma “3C - Children Caring about Cancer”, che mette al centro dell’attenzione i più piccoli. Il core della prossima mission sarà la costruzione di una cisterna per i ragazzi di una scuola Ugandese in cui AFRON aveva già condotto un programma di sensibilizzazione non solo nei confronti del cancro, ma verso uno stile di vita sano, a partire dall’alimentazione.

Proprio per questo i ragazzi si sono impegnati a realizzare un orto che purtroppo nei periodi di siccità non si riesce a mantenere in vita, mandando in fumo le risorse economiche impiegate per la realizzazione dello stesso. Grazie alla cisterna, sarà possibile per questi studenti, coltivare tutto l’anno il proprio orto e di mantenere un’alimentazione corretta, come strumento di prevenzione verso i tumori. Proseguirà poi l’attività di sensibilizzazione verso le giovani generazioni per guardare al futuro con occhi di speranza.

Titti Andriani, presidente dell’associazione, dopo aver salutato S. E. Elizabeth Paula Napeyok, ambasciatrice Ugandese in Italia, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla cena, sottolineando nel proprio intervento, un altro risultato straordinario raggiunto nel 2017: l’impiego a favore dei beneficiari di AFRON oncologia per l’Africa, del 90,32% dei fondi raccolti.

L’impegno di AFRON in Uganda e Rwanda continua senza sosta per accrescere la consapevolezza che il cancro è una patologia, e come tale si può curare e sconfiggere. AFRON intende favorire l’accesso alle cure oncologiche a donne e bambini per garantire loro il diritto alla salute e alla vita. I progetti AFRON sono resi possibili grazie ai fondi reperiti anche in occasione degli eventi di beneficenza organizzati in Italia, e all’azione dei volontari.

Il prossimo evento di solidarietà e autofinanziamento è l’AFRON Summer party che torna anche quest'anno a Roma presso la terrazza del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, accompagnati come sempre dalla splendida voce di Claudia Hausmann, nota cantante romana.

AFRON vi aspetta per la cena a buffet e tante danze mercoledì 11 luglio p.v. alle ore 20.30.

Prenotazione obbligatoria via mail: info@afron.org entro il 9 luglio. Per la partecipazione è gradita una donazione minima di € 30.

Info: www.afron.org

Ugo Dell’Arciprete