Toscana, fra tradizione ed innovazione

21/07/2018

La Regione Toscana si rinnova di anno in anno: supera la classica vacanza - mare e città d’arte - e propone prodotti turistici innovativi in aree tematiche sempre più specifiche.

Anche quest’anno la Toscana è in primo piano, con i tanti appuntamenti che richiamano migliaia di turisti. Secondo le stime provenienti dall’ultima indagine condotta da SL&A Turismo e Territorio, nel 2018 la previsione, che va oltre le aspettative, è di quasi 2 milioni di arrivi in più rispetto al 2017.

Le ottime previsioni, illustrate da Stefano Landi, presidente SL&A, sottolineano la crescita delle prenotazioni degli alberghi, degli stabilimenti balneari e delle agenzie immobiliari, soprattutto dai mercati esteri, con, ad esempio, il Belgio e la Francia.

Quella che presentiamo oggi è una stagione sulla quale abbiamo aspettative molto positive. L’estate 2018 in Toscana riteniamo possa andare ancora meglio della precedente e questo crescente gradimento dei turisti che scelgono la nostra regione per le loro vacanze è lo stimolo da anni di diversificare la nostra offerta. - ha confermato Stefano Ciuoffo, Assessore al Turismo della Regione Toscana - Non possiamo rimanere ancorati al passato che ha reso famosa la Toscana e le tante toscane dei territori nel mondo, dobbiamo reinventare e rendere nuove mete turistiche consolidate e valorizzare ciò che c’è nei territori che è ancora poco conosciuto, ma dalle molteplici potenzialità. - ha concluso Ciuoffo - La scommessa è governare i grandi flussi destagionalizzando e spalmarli sulle polarità attrattive di cui è ricca, incentivando la nascita di prodotti o pacchetti turistici specifici. La parte del leone naturalmente la farà la costa, ma invito i nostri potenziali visitatori a voler scoprire la nostra terra anche al di fuori delle mete classiche andando a cercare sempre qualcosa in più. Non c’è che l’imbarazzo della scelta!

Il ricco calendario di Appuntamenti, consultabile sul sito www.toscanapromozione.it propone iniziative per tutte le età, con proposte che spaziano dall’arte alla grande musica, lo sport con trekking e cycling, fotografia, rivisitazioni storiche al tema Fantasy, sino alle sagre enogastronomiche, connubio perfetto tra antico e moderno, tradizione e innovazione continua, per soddisfare un pubblico sempre più ampio ed esigente.

La Toscana protagonista dell’Estate 2018 è una Toscana sempre più lontana dalla banalità dello stereotipo. Una regione dove, accanto ai ‘grandi classici’ della sua offerta turistica come il mare e le città d’arte, stanno emergendo prodotti turistici innovativi come quelli legati ai grandi festival musicali, al turismo outdoor e attivo o alle rievocazioni storiche. - ha aggiunto Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica - Una Toscana fuori dal main-stream turistico, autentica. Ma soprattutto, quello che stiamo registrando, è un trend che ci dimostra come in questi anni la Toscana sia stata in grado di reinterpretarsi, raccontandosi al mondo attraverso nuovi itinerari capaci di portare il turismo, in particolare quello dei Millennials e dei Second Comers, su tutto il territorio regionale. E a questo fenomeno si lega anche la crescita dei turisti che, in questo 2018 dedicato al cibo italiano nel mondo, sempre di più vengono in Toscana attirati dalla nostra enogastronomia. Un prodotto della nostra offerta che, mai come questa estate, si presenta ricco di appuntamenti e suggestioni.

Una Toscana, quindi, che si rinnova di anno in anno, superando la classica vacanza mare e città d’arte, con prodotti turistici innovativi, proposte in aree tematiche più specifiche, ed una conseguenziale crescita di interesse.

Info: www.toscanapromozione.it