Conegliano, Cantina 1868 della Carpene’ Malvolti: inaugurato il Percorso Storico

31/07/2018

In coincidenza del 150° anniversario dalla fondazione della Carpene’ Malvolti, la Casa Spumantistica più longeva d’Italia, che, da cinque generazioni, è saldamente in mano alla stessa famiglia, nella Cantina 1868 è stato inaugurato il percorso storico, dedicato alla generazioni della Famiglia Carpenè, agli Spumanti ed ai Distillati.

Il percorso si snoda attraverso varie aree tematiche: nella sala introduttiva è proiettato, sulle pareti, il paesaggio delle colline di Conegliano e Valdobbiadene, un’area, poi, è dedicata al Metodo Classico con le pupitres, in un’altra area avviene l’imbottigliamento, uno spazio è riservato alla degustazione ed un’area è dedicata ai distillati. In un altro locale, invece, si trovano le botti del Brandy ed i tini della Grappa.

Il Prosecco, divenuto nel corso degli anni lo Spumante più famoso e più bevuto al mondo, lo sottolineiamo, è nato proprio qui, contestualmente all’avvio dell'attività d’impresa, in quella che oggi è la sede della Carpenè Malvolti, recentemente restaurata in assoluto rispetto dei dettami architettonici così da esaltarne la secolare storicità opportunamente coniugata con l'estetica contemporanea.

La nascita del Prosecco ha sancito una svolta epocale per l’enologia Italiana, grazie, dapprima, all'impegno scientifico ed etico del fondatore, Antonio Carpenè, che, nel 1868, per primo, sperimentò la spumantizzazione del vitigno Glera producendo un Vino Spumante dalle qualità eccelse, e, poi, alle generazioni successive, che hanno mantenuto, in perfetto equilibrio, le due componenti - tradizione ed innovazione - che hanno determinato il successo del marchio nel tempo. Il tutto attraverso dinamiche scientifiche ed etiche che hanno contribuito allo sviluppo imprenditoriale e del Territorio nonché alla determinazione del Prosecco. Dal perfezionamento di un metodo di spumantizzazione capace di esaltarne le caratteristiche organolettiche per mano di Antonio, alla valorizzazione del Territorio e del vitigno che viene introdotto, per la prima volta, in etichetta da Etile Carpenè già nel 1924; dal miglioramento continuo dei metodi Charmat e Champenoise applicati ai vitigni aromatici ad opera della terza generazione Antonio per poi giungere al processo di internazionalizzazione avviato dalla quarta generazione Etile che ha diffuso il Marchio ed il Prosecco in oltre 60 Paesi di tutto il mondo; fino alla definizione di strategie innovative rivolte alle nuove dinamiche di consumo sotto la regia della quinta Generazione, Rosanna.

Carpenè Malvolti, un'icona dell’imprenditoria veneta ed italiana, ha sede nel centro storico di Conegliano e tra le colline del Prosecco Superiore, ricadenti proprio nell'area vitivinicola del Conegliano e Valdobbiadene D.O.C.G.. Un territorio che, a livello di incoming turistico, ha registrato negli ultimi anni performances eccellenti sino a divenire tra i più alti di tutta la Regione Veneto, che, nel corso del 2017, si è confermata la prima Regione d'Italia per numero e permanenza dei visitatori con 19 milioni di arrivi e 69 milioni di presenze.

Un fenomeno, quello del turismo enogastronomico in Italia, le cui dimensioni reali assumono valori di assoluto rilievo: secondo i dati di Isnart-Unioncamere, infatti, nel 2017 ha portato su tutto il Paese circa 110 milioni di presenze, di cui ben il 57% di turisti internazionali. Secondo quanto riportato nel Primo Rapporto sul Turismo Eno-gastronomico Italiano, realizzato dalla collaborazione tra Università di Bergamo e World Food Travel Association, invece, il 63% dei turisti valutano la presenza di un’offerta eno-gastronomica o di una esperienza tematica come fondamentale nella scelta della meta di viaggio. Una combinazione, quella tra paesaggio ed eccellenza gastronomica, che il Territorio di Conegliano e Valdobbiadene e la Carpenè Malvolti riescono a soddisfare pienamente.

Info: Carpenè Malvolti Spa - Via A. Carpenè 1, 31015, Conegliano (TV) - www.carpene-malvolti.com